top of page
Search

IL PAPA' PUO' TENERE IL FIGLIO A DORMIRE ANCHE IN CASO DI PARERE NEGATIVO DELLA MADRE




Lo abbiamo gia' detto molte volte e non ci stancheremo mai di ripeterlo: un campo delicato come il diritto di famiglia e' quasi totalmente privo di regole. Come gia' piu' volte illustrato, la ratio di cio' risiede nel fatto che ogni separazione, ogni divorzio, e' uguale solo a se stesso e una regola di diritto non puo' andare a uniformare situazioni cosi' delicate. Talvolta, pero', oltre all'amore viene a mancare anche il buon senso e ci si trincera dietro prese di posizione, di cui faranno poi spese i bambini. Prendiamo, ad esempio, il caso che ha dato il titolo al nostro intervento di oggi. Di regola, fino ad oggi, i bambini rimanevano collocati presso la mamma e vedevano il papa' a weekend alterni, oltre, talvolta, a qualche giorno in settimana, salvo rare eccezioni. Negli ultimi anni -fortunatamente - si e' invece assistito ad una marcatura del ruolo del padre e ad una parificazione dei genitori: progressivamente si e' introdotta l'ipotesi della collocazione alternata, fino a saggiarne un'introduzione come regola di legge (vedasi il recente disegno di legge in materia di riforma del diritto di famiglia). In questa ottica assume, invero, una particolare importanza la pronuncia del Tribunale di Trieste dello scorso 5 settembre 2018, la quale ha stabilito che il pernottamento presso il padre possa avvenire anche in caso di dissenso della madre. La vicenda ha come protagonista la separazione di una coppia con un bimbo molto piccolo, la cui madre, sebbene non contestasse un regime di condivisione, non concordava sul pernottamento del bambino per la tenera eta'. Il magistrato ha invece segnato un punto di svolta nella giurisprudenza in tema, stabilendo che occorre dare pari spazio ai momenti condivisi con i genitori e, quindi, anche alle notti. Tenuto conto della tenera eta' del bambino (in questo caso, inferiore ai tre anni), il collegio ha proposto un'introduzione graduale dei pernottamenti senza mamma, ma comunque immediata. A nostro avviso, la pronuncia rappresenta un importante passo per la parificazione dei ruoli dei genitori in sede di separazione.

73 views0 comments

Recent Posts

See All

La responsabilità dei genitori per i danni dei figli

Gli ultimi fatti di cronaca hanno scatenato il commento: paghino i genitori! Ma quando ciò è possibile? Dobbiamo distinguere tra responsabilità penale e civile. Nel primo caso, i genitori non potranno

Nuovi figli nella coppia separata: e ora?

Capita spesso che un nucleo si disgreghi e se ne formino di nuovo, con nuovi compagni e compagne e nuovi figli. Ma quali diritti e doveri sorgono rispetto ai figli della prima unione? I figli nati dal

Comments


bottom of page